L'essenza del femminile

La natura umana risuona nell'essenza della Madre Terra, così come narra l'opera di Orlando Poggi, artista eclettico che riflette sulla natura umana, estrapolando - mediante le sue opere - le suggestioni dell'Io.
Così come Gustav Klimt, anche Orlando Poggi predilige la figura femminile come fulcro dei suoi studi figurativi, e così la donna diventa incipit di forza, audacia, consapevolezza e - coniugata alla Madre Terra - diviene sinonimo di rinascita vitale.
Elementi, questi, che caratterizzano la donna come protagonista – spesso involontaria – del processo vitale.
Osservando il tratto pittorico, l'artista riesce ad assemblare lo studio del linearismo figurativo con i moti dinamici scanditi dal colore, coniugando proprio l'Io umano con quello Naturalistico.
L'artista riesce nel bilanciamento luministico del corpo conferendo tridimensionalità alla figura
La natura terrena si fonde all'essenza umana, divenendo l'una la conseguenza dell'altra, è come se l'artista coniugasse le radici dell'umanità con quelle della terra da cui tutti proveniamo.
Dott.ssa Elisabetta La Rosa

La Primavera dell'anima

Sì risveglia la vita sul far della primavera, simbolo di rinascita e di risveglio dell'Io umano.Interessante la valenza simbolica che si cela nell'opera PrimaVere dell'artista Orlando Poggi che indaga sulle radici dell'essenza umana che risuonano in quelle della natura.
Tecnicamente si noti come l'artista, su uno sfondo neutro, articola le due figure femminili emblema della primavera, riuscendo a coniugare l'assetto figurativo con la collocazione al di fuori dei canoni spazio-temporale. Le due figure sembrano sospese in una dimensione ancestrale, esse sembrano parte di quel divenire naturalistico, infatti si noti come i corpi sono avvolti da fiori e foglie, richiamando quella primavera Botticelliana, in particolare la figura di Clori, dalla cui bocca fioriscono dei fiori rampicanti, così le PrimeVere dell'artista sono anch'esse radici dell'essenza vitale naturalistica.
La primavera, simbolo di rinascita, si libra dal corpo umano ed egredisce mediante il tratto pittorico lineare dell'artista, la precisione figurativa di Orlando Poggi evoca quei tratti figurativi tipici dell'artista Egon Schiele, riadattando lo studio del corpo alla sua personale sensibilità artistica.
Dott.ssa Elisabetta La Rosa
Storica dell'arte

Riflessioni introspettive

Si innalza l'anima verso il risveglio dell'essenza, approdando nei meandri di un mondo onirico dove si abbatte il confine fra la dimensione del reale e la fantasia.Fly to Dream un'opera sognante che invita l'osservatore a risvegliarsi dal torpore della vita.
La poetica di Orlando Poggi è carica di simbologia, centrale è la figura della donna la quale incarna la vita, la rinascita e la forza interiore.
Tecnicamente l'artista verte verso un'essenzialità formale, caratterizzata dalla precisione del gesto artistico.
La figura femminile si innalza verso l'alto, sembra essere attratta come un magnete verso una dimensione ultraterrena. L'artista ci invita a distaccarci dalla superficialità terrena vertendo verso una dimensione fenomenologica che invita ad un risveglio dello spirito.
Una composizione un divenire caratterizzata dal moto ascensionale della donna.
Il ritmo armonico riverbera nell'animo di chi osserva.
Dott.ssa Elisabetta La Rosa
Storica dell'arte

Le eteree suggestioni di Orlando Poggi

Intensa la carica emotiva che permea l'opera Il bacio di Orlando Poggi, l'artista mediante una raffigurazione simbolica anima le sue opere.
Sulla scia dei sogni l'amore è quello da concretizzare ad occhi aperti.
Tecnicamente l'artista da vita ad una composizione bilanciata dove lo spazio si articola mediante un moto spiraliforme che fa da cornice alla raffigurazione, conducendo lo sguardo al centro del supporto, dove i due amanti si baciano.
Intenso è il dinamismo che l'artista conferisce all'opera.
Elemento portante è il rapporto d'amore dei due amanti ma ciò che colpisce chi osserva sono le simbologie che animano la tela.
Nella sua valenza simbolica la spirale è vista come tramite fra gli oppositi del divenire incarnando lo sviluppo, la rotazione creativa e la continuità ciclica, in questo caso, associata al divenire dell'amore quale sentimento assoluto. Intensa è l'eterea suggestione che trapassa il supporto e, articolata mediante la tridimensionalità della tecnica pittorica, forgia le emozioni nell'animo umano evocando il sentimento più nobile: l'amore.

Dott.ssa Elisabetta La Rosa
Storica e critica d'arte

Le suggestioni contemporanee di Orlando Poggi

Un linguaggio metaforico che trova il suo compimento nella mitologia. L'artista nell'opera Ecate e Tritone, fonde l'arte pittorica allo studio della mitologia, il supporto diviene il mezzo con il quale Orlando Poggi esprime il proprio Io mediante l'egressione del proprio animo.
Dal punto di vista stilistico l'artista lavora sul bilanciamento cromatico, sulla simmetria dei corpi e la tridimensionalità supportata dallo sfondo scuro.
L'artista rivista, mediante un linguaggio contemporaneo la raffigurazione dei due corpi, i due amanti infatti sembrano assumere le fattezze di due individui contemporanei che, però, presentano gli attributi del dio del mare e della dea della notte e della necromanzia.
Intensa è la riflessione sull'amore come istanza dell'animo umano, essenziale all'essere umano.
Il pensiero dell'artista si assembla guardando alle suggestioni del passato che rivisita assecondando la sua sensibilità contemporanea.

Dott.ssa Elisabetta La Rosa
Storico e critico d'arte